Competenze e società digitale: alla convention dell’Aica anche il Distretto

Il presidente del Distretto Produttivo dell’Informatica pugliese Salvatore Latronico sarà tra i relatori della 54° Convention Annuale dell’AICA (Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico) organizzata il 20 e 21 ottobre alle Officine Cantelmo di Lecce. Tema portante del congresso sarà “AICA, Laboratorio di Progetti per costruire la Società Digitale”. Latronico interverrà alla sessione “Competenze per la Manifattura 4.0: alternanza scuola lavoro, università e imprese” prevista dalle 9 di sabato. In quell’occasione si parlerà anche delle collaborazioni avviate con le scuole negli scorsi mesi.

Al centro della Convention dell’AICA ci sarà il tema delle competenze, elemento fondamentale perché l’evoluzione tecnologica sia sempre più rapida e la trasformazione digitale fornisca occasioni per creare nuove opportunità. Ed elemento necessario soprattutto in questi anni in cui la digitalizzazione e l’automazione stanno continuando a cambiare i metodi di lavoro, con riflessi non solo sulle aziende, ma sulla società in generale. Le competenze digitali, per poter supportare il cambiamento, devono dunque evolversi con rapidità, fornendo coordinate sempre aggiornate per orientarsi in una società che si evolve con continuità verso il digitale.

La sessione “Competenze per la manifattura 4.0: alternanza scuola lavoro, università e imprese” sarà coordinata da Bruno Lamborghini, vice presidente vicario AICA, e introdotta da Eugenio Di Sciascio, rettore del Politecnico di Bari e componente della Cabina di Regia Nazionale MISE per Industria 4.0. Oltre a Latronico parteciperanno Giovanni Adorni dell’Università di Genova, Giuseppe Buonamassa dell’Apulia Makers 3D di Bari, Maurizio Maggiora dell’Accademia del Levante di Bari, Luca Mainetti dell’Università del Salento, Daniele Manni dell’Istituto Galilei Costa, Franco Patini di Confindustria Digitale Roma, Lucia Scattarelli dell’ITS Cuccovillo di Bari e Annarita Venturino di Know K di Foggia. Il tavolo servirà a fornire un momento di incontro e confronto tra scuola, università, hub digitali e imprese per affrontare il tema urgente della formazione di competenze digitali per la produzione additiva (stampa 3D), per le interconnessioni IoT e la cybersecurity, oggi assolutamente decisive.

Pin It